Anno 6° / 2019 –  Newsletter 5/2019

8 marzo 2019

PRIMO PIANO:

  • GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA: pubblicati i nuovi RTS sui criteri di valutazione dell’impatto del dissesto di un ente sui mercati finanziari;
  • CAMERA DEI DEPUTATI: approvata in via definitiva la delega per i decreti integrativi e correttivi del Codice della crisi d’impresa;
  • CONSOB: pubblicato Richiamo sulla trasparenza dei costi dei servizi di investimento;
  • BANCA D’ITALIA: pubblicato il 26° aggiornamento alla Circolare n. 285;
  • ESMA: pubblicate le indicazioni sull’approccio ad alcune disposizioni chiave MiFID II e BMR in caso di Hard Brexit;
  • EBA: pubblicata un’Opinion relativa alla protezione dei depositi in caso di Hard Brexit;
  • Prossimi convegni a cui parteciperanno come relatori i professionisti di Annunziata&Conso: “L’emissione e la circolazione delle cryptovalute nel diritto dei mercati finanziari: l’attività dei cambiavalute virtuali nella disciplina AML e PSD II” (14 marzo 2019, sede Annunziata&Conso, Milano); “AML: la prassi dei tribunali di merito a due anni dalla entrata in vigore della riforma del regime sanzionatorio” (28 marzo 2019, sede Annunziata&Conso, Milano), “I contratti di outsourcing e le politiche di esternalizzazione – Le nuove Linee guida EBA” (18 aprile 2019, Centro Congressi Palazzo Stelline, Milano).

1. LEGISLAZIONE EUROPEA
1.1. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Pubblicati i nuovi RTS sui criteri di valutazione dell’impatto del dissesto di un ente sui mercati finanziari
1.2. COMMISSIONE EUROPEA – Pubblicate nuove regole per semplificare gli investimenti delle compagnie assicurative nell’economia reale (Capital Markets Union)
2. LEGISLAZIONE NAZIONALE
2.1. CAMERA DEI DEPUTATI – Approvata in via definitiva la delega per i decreti integrativi e correttivi del Codice della crisi d’impresa
3. DECRETI, REGOLAMENTI E DISPOSIZIONI DI VIGILANZA
3.1 IVASS – Pubblicati Chiarimenti sui termini di invio dell’estratto conto relativo alla posizione assicurativa
3.2 IVASS – Pubblicati i risultati dell’analisi condotta sugli ORSA Report
3.3 CONSOB – Pubblicato Richiamo sulla trasparenza dei costi dei servizi di investimento
3.4 CONSOB – Pubblicato Richiamo sulle dichiarazioni non finanziarie
3.5 BANCA D’ITALIA – Pubblicato il 26° aggiornamento alla Circolare n. 285
3.6 CONSOB – Eliminati gli obblighi di comunicazione delle sanzioni contro consulenti finanziari fuori sede
4. ORIENTAMENTI, LINEE GUIDA E Q&A
4.1. EBA – Pubblicata un’Opinion relativa alla protezione dei depositi in caso di Hard Brexit
4.2. ESMA – Pubblicate le indicazioni sull’approccio ad alcune disposizioni chiave MiFID II e BMR in caso di Hard Brexit
4.3. ESAs – Pubblicata la proposta di modifica agli RTS sui KID in caso di prodotti multi-opzione
5.CONSULTAZIONI
5.1. COMMISSIONE EUROPEA- In consultazione le Linee guida sulla presentazione standardizzata della relazione sulla remunerazione degli amministratori (SHRD II)
5.2. BANCA D’ITALIA – In consultazione le modifiche alla normativa interna conseguenti all’applicazione della definizione di default prudenziale e di soglia di rilevanza delle obbligazioni creditizie in arretrato
6. PUBBLICAZIONI, CONVEGNI E NEWS
6.1. NEWS – Letture e note al Museo
6.2. WORKSHOP – L’emissione e la circolazione delle cryptovalute nel diritto dei mercati finanziari: l’attività dei cambiavalute virtuali nella disciplina AML e PSD II
6.3. WORKSHOP – AML: la prassi dei tribunali di merito a due anni dalla entrata in vigore della riforma del regime sanzionatorio
6.4. CONVEGNO – I contratti di outsourcing e le politiche di esternalizzazione – Le nuove Linee guida EBA

Anno 6° / 2019 –  Newsletter 4/2019

25 febbraio 2019

PRIMO PIANO:

  • GAZZETTA UFFICIALE: pubblicato il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza;
  • IVASS: pubblicate le nuove disposizioni in materia di Antiriciclaggio;
  • BANCA D’ITALIA: pubblicato il 12° aggiornamento alla Circolare n. 286;
  • CONSOB: in consultazione le ultime modifiche al Regolamento mercati;
  • EIOPA: pubblicato ultimo aggiornamento delle Q&A su Solvency II;
  • EBA: pubblicate le nuove Linee guida sugli accordi di esternalizzazione;
  • Prossimi convegni a cui parteciperanno come relatori i professionisti di Annunziata&Conso: “La giurisprudenza sul contratto di mutuo con ammortamento alla francese” (28 febbraio 2019, sede Annunziata&Conso, Milano); “L’emissione e la circolazione delle cryptovalute nel diritto dei mercati finanziari: l’attività dei cambiavalute virtuali nella disciplina AML e PSD II” (14 marzo 2019, sede Annunziata&Conso, Milano); “AML: la prassi dei tribunali di merito a due anni dalla entrata in vigore della riforma del regime sanzionatorio” (28 marzo 2019, sede Annunziata&Conso, Milano).

 

1. LEGISLAZIONE NAZIONALE

1.1. GAZZETTA UFFICIALE – Pubblicato il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza
1.2. GAZZETTA UFFICIALE – Pubblicato il Provvedimento IVASS sulla comunicazione delle informazioni relative alle partecipazioni e agli stretti legami

2. DECRETI, REGOLAMENTI E DISPOSIZIONI DI VIGILANZA

2.1. IVASS – Pubblicato il Regolamento relativo alla sospensione temporanea delle minusvalenze nei titoli non durevoli
2.2. IVASS – Pubblicate le nuove disposizioni in materia di Antiriciclaggio
2.3. IVASS – Pubblicato Chiarimento sulla revisione esterna dell’informativa al pubblico (SFCR)
2.4. BANCA D’ITALIA – Pubblicata l’informativa alla clientela da parte di intermediari britannici operanti in Italia (BREXIT)
2.5. BANCA D’ITALIA – Pubblicato il 12° aggiornamento alla Circolare n. 286
2.6. IVASS – Pubblicate le Istruzioni sull’informativa sulle perdite relative ai contratti unit linked e index linked

3. ORIENTAMENTI, LINEE GUIDA E Q&A

3.1. EIOPA – Pubblicato ultimo aggiornamento delle Q&A su Solvency II
3.2. EBA – Pubblicate le nuove Linee guida sugli accordi di esternalizzazione

4. CONSULTAZIONI

4.1. MEF – In consultazione il Regolamento sul furto d’identità
4.2. CONSOB- In consultazione le ultime modifiche al Regolamento mercati

5. AUTODISCIPLINA

5.1. BORSA ITALIANA – Pubblicate le modifiche al Regolamento dei Mercati
5.2. BORSA ITALIANA – Pubblicate le modifiche al Regolamento del mercato AIM

6. PUBBLICAZIONI, CONVEGNI E NEWS

6.1. NEWS – Letture e note al Museo
6.2. WORKSHOP – La giurisprudenza sul contratto di mutuo con ammortamento alla francese
6.3. WORKSHOP – L’emissione e la circolazione delle cryptovalute nel diritto dei mercati finanziari: l’attività dei cambiavalute virtuali nella disciplina AML e PSD II
6.4. WORKSHOP – AML: la prassi dei tribunali di merito a due anni dalla entrata in vigore della riforma del regime sanzionatorio

Anno 6° / 2019 –  Newsletter 3/2019

8 febbraio 2019

PRIMO PIANO:

  • GAZZETTA UFFICIALE: pubblicate le Modifiche al regime sanzionatorio Banca d’Italia;
  • CONSIGLIO DEI MINISTRI: approvato in esame definitivo il decreto di adeguamento al Regolamento benchmark;
  • BANCA D’ITALIA: pubblicato aggiornamento alla Circolare n. 139 dell’11 febbraio 1991 su “Centrale dei rischi. Istruzioni per gli intermediari creditizi”;
  • ESMA: pubblicato un aggiornamento delle Q&A in tema di struttura e trasparenza dei mercati;
  • EIOPA: pubblicato ultimo aggiornamento delle Q&A su Solvency II;
  • BORSA ITALIANA: pubblicati avvisi di modifica del Regolamento dei mercati;
  • Prossimi convegni a cui parteciperanno come relatori i professionisti di Annunziata&Conso: “Provvedimenti attuativi e adempimenti degli intermediari (MiFID 2/MiFIR)” (13 febbraio 2019, Hotel Hilton, Milano); “Le operazioni di cartolarizzazione e le attività di gestione collettiva del risparmio” (14 febbraio 2019, Hotel NH Milano Machiavelli, Milano); “L’emissione e la circolazione delle cryptovalute nel diritto dei mercati finanziari: l’attività dei cambiavalute virtuali nella disciplina AML e PSD II” (14 marzo 2019, sede Annunziata&Conso, Milano); “AML: la prassi dei tribunali di merito a due anni dalla entrata in vigore della riforma del regime sanzionatorio” (28 marzo 2019, sede Annunziata&Conso, Milano).

 

1. LEGISLAZIONE NAZIONALE

1.1.GAZZETTA UFFICIALE – Pubblicate le Modifiche al regime sanzionatorio Banca d’Italia
1.2.CONSIGLIO DEI MINISTRI – Approvato in esame preliminare il decreto di attuazione della Shareholder Rights Directive (SHRD II)
1.3.CONSIGLIO DEI MINISTRI – Approvato in esame definitivo il decreto di adeguamento al Regolamento benchmark

2. DECRETI, REGOLAMENTI E DISPOSIZIONI DI VIGILANZA

2.1.IVASS – Aggiornati i chiarimenti alla Lettera al mercato del 3 dicembre 2018
2.2.BANCA D’ITALIA – Pubblicato aggiornamento alla Circolare n. 139 dell’11 febbraio 1991 su “Centrale dei rischi. Istruzioni per gli intermediari creditizi”
2.3.BANCA D’ITALIA – Pubblicato Provvedimento recante misure per la collaborazione tra la Vigilanza Bancaria e Finanziaria e l’Unità di Risoluzione e Gestione delle crisi

3. ORIENTAMENTI, LINEE GUIDA E Q&A

3.1.ESMA – Pubblicato un aggiornamento delle Q&A in materia di depositari centrali di titoli

3.2.ESMA – Pubblicate una Opinion e una Q&A sui requisiti organizzativi in materia di cartolarizzazioni

3.3.ESMA – Pubblicato un aggiornamento delle Q&A in tema di struttura e trasparenza dei mercati

3.4.EIOPA – Pubblicato ultimo aggiornamento delle Q&A su Solvency II

3.5.ESAs – Pubblicato un Rapporto sulle modifiche alla normativa sui KID

4. AUTODISCIPLINA

4.1. BORSA ITALIANA – Pubblicati avvisi di modifica del Regolamento dei mercati

5. PUBBLICAZIONI, CONVEGNI E NEWS

5.1. NEWS – Letture e note al Museo

5.2. CONVEGNO – Provvedimenti attuativi e adempimenti degli intermediari (MiFID 2/MiFIR)

5.3. CONVEGNO – Le operazioni di cartolarizzazione e le attività di gestione collettiva del risparmio

5.4. WORKSHOP – L’emissione e la circolazione delle cryptovalute nel diritto dei mercati finanziari: l’attività dei cambiavalute virtuali nella disciplina AML e PSD II

5.5. WORKSHOP – AML: la prassi dei tribunali di merito a due anni dalla entrata in vigore della riforma del regime sanzionatorio

Anno 6° / 2019 –  Newsletter 2/2019

21 gennaio 2019

PRIMO PIANO:

  • GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA: pubblicata la Raccomandazione BCE sulle politiche di distribuzione dei dividendi;
  • BANCA D’ITALIA: pubblicato il nuovo regime sanzionatorio per banche, gestori e intermediari vigilati;
  • IVASS: pubblicati chiarimenti sulla Lettera al mercato del 3 dicembre 2018 in materia di informativa sui reclami;
  • BANCA D’ITALIA: in consultazione le ultime modifiche alle Disposizioni di vigilanza di recepimento della PSD2;
  • ESMA: pubblicato un Parere su ICOs e crypto-assets;
  • Prossimi convegni a cui parteciperanno come relatori i professionisti di Annunziata&Conso: “Provvedimenti attuativi e adempimenti degli intermediari (MiFID 2/MiFIR)” (13 febbraio 2019, Hotel Hilton, Milano).

 

1. LEGISLAZIONE EUROPEA

1.1.GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Pubblicata la Raccomandazione BCE sulle politiche di distribuzione dei dividendi

2. DECRETI, REGOLAMENTI E DISPOSIZIONI DI VIGILANZA

2.1.BANCA D’ITALIA – Pubblicata comunicazione in materia di data point data

2.2.BANCA D’ITALIA – Pubblicato il nuovo regime sanzionatorio

3. ORIENTAMENTI, LINEE GUIDA E Q&A

3.1.ESMA – Pubblicati i nuovi RTS sugli obblighi di cooperazione nell’ambito delle cartolarizzazioni STS

3.2.ESMA – Pubblicato un Parere su ICOs e crypto-assets

3.3.EBA – Report sui crypto-assets

3.4.EBA – Pubblicati i Reports sul rischio di mercato e sui portafogli ad alto e basso rischio di default

3.5.IVASS – Pubblicati chiarimenti sulla Lettera al mercato del 3 dicembre 2018 in materia di informativa sui reclami

3.6.ESAs – Accordo multilaterale sullo scambio di informazioni tra la BCE e le CAs

3.7.ESMA – Pubblicato il Report annuale sulle pratiche di mercato ammesse (MAR)

3.8.EIOPA – Pubblicato ultimo aggiornamento delle Q&A su Solvency II e Linee Guida

4. CONSULTAZIONI

4.1. BANCA D’ITALIA – In consultazione le ultime modifiche alle Disposizioni di vigilanza di recepimento della PSD2

5. PUBBLICAZIONI, CONVEGNI E NEWS

5.1. NEWS – Letture e note al Museo

5.2. WORKSHOP – L’emissione e la circolazione delle cryptovalute nel diritto dei mercati finanziari: ICO e la sollecitazione al pubblico risparmio

5.3. CONVEGNO – Provvedimenti attuativi e adempimenti degli intermediari (MiFID 2/MiFIR)

PILL n. 6 – 2018

05/07/2018

KEY WORDS: Privacy, specificità del consenso, Sentenza Cassazione n. 17278/2018

1.  Premessa

In data 2 luglio 2018, con sentenza n.17278 del 2018, la Suprema Corte ha fornito chiare indicazioni in materia di tutela dei Dati Personali riguardo l’attività che, in alcuni casi, si cela dietro la semplice iscrizione al servizio della newsletter offerto tramite il portale della società, consistente nell’inoltro di ulteriori informazioni commerciali ( anche da parte dei terzi) gli utenti iscritti al servizio. In discussione è l’art. 23 dell’attuale Codice della Privacy; articolo che anche alla luce del Regolamento EU 679/2016 ( “ GDPR “) – più volte richiamato nella suddetta sentenza – rimane comunque di fondamentale importanza per la protezione dei dati personali.

2. Inquadramento normativo

Con il comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n.75 del 21 marzo 2018, è stato chiarito il destino del Decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 ( Codice Privacy) a seguito dell’entrata in vigore del GDPR il 25 maggio 2018. In particolare, è stato deciso di non abrogare il richiamato Codice, prevedendone piuttosto l’armonizzazione del contenuto della disciplina del GDPR. Questo breve excursus storico concorre ad inquadrare la commentata sentenza nell’ambito del framework normativo oggi esistente relativamente alla sua continuità interpretativa rispetto alla Direttiva 45/96/CE. Infatti, nell’attuale quadro normativo per la protezione dei dati personali, rappresentato dal GDPR, è prevista comunque la necessità di raccogliere uno specifico consenso al fine di svolgere e/o prestare determinati servizi principali o accessori. In questo consenso il GDPR pone l’accento sulla liceità del trattamento dei dati che deriva, tra l’altro, anche dalla raccolta del consenso “ consapevole” degli interessati e quindi a sua volta lecitamente raccolto..

3. Specificità del consenso 

Il ricorso oggetto di pronuncia da parte della  Corte di Cassazione evidenzia che il consenso non può essere assolutamente “ generale”, inteso come consenso unico per più finalità tra loro non affini. Diversamente il consenso deve essere “ informato” ossia diretto a far conoscere all’interessato le finalità e gli effetti di quanto accettato. Come tale, detto consenso “ non consente compressioni di alcun genere e non sopporta di essere perturbato per effetto di errore, dolo, violenza ma neppure da stratagemmi , sotterfugi, slealtà, doppiezze o malizie adottate dal titolare del trattamento”. Il consenso per essere lecito e legittimo come anche ribadito nella sentenza in narrativa deve essere prestato intendendo come “ qualsiasi manifestazione  di volontà libera, specifica, informata ed inequivocabile dell’interessato, con la quale lo stesso manifesta il proprio assenso, mediante dichiarazione o azione positiva inequivocabile, che i dati personali che lo riguardano siano oggetto di trattamento”.

Se ne deduce, quindi, che se il consenso comporta una pluralità di effetti, va prestato in riferimento a ciascuno di essi. 

La Suprema Corte abbraccia pienamente il nuovo dettato europeo, stabilendo il principio di liceità “ in tema di trattamento dei dati personali” ( cfr. anche l’attuale art.23 del Codice della Privacy) che il consenso è validamente prestato solo se espresso liberamente e specificatamente in riferimento ad un trattamento ben individuato. Pertanto, solo sulla base di un tale consenso lecitamente raccolto, il titolare potrà provvedere all’erogazione dei servizi per cui l’interessato/utente ha manifestato la propria libera volontà “ informata” al trattamento dei propri dati personali.

L’art. 7, comma 4 del GDPR stabilisce che “ nel valutare se il consenso sia stato liberamente prestato, si tiene nella massima considerazione l’eventualità tra le altre, che l’esecuzione di un contratto, compresa la prestazione di un servizio, sia condizionata alla prestazione del consenso al trattamento di dati personali non necessario all’esecuzione di tale contratto”.

Per quanto  appena esposto è chiaro che il consenso oltre che libero, si pone in stretto collegamento con quello della libertà di determinazione, consentendo l’utilizzo dei dati solo ed esclusivamente per gli scopi per cui sono stati raccolti. In estrema sintesi, la limitazione che si evince dal contenuto della sentenza de quo concerne  esclusivamente il divieto di utilizzo ( rectius, trattamento) dei dati personali per fornire servizi o attività ( nel caso di specie informazioni pubblicitarie) a colui che non abbia liberamente ed espressamente manifestato la volontà di riceverli, essendone informato.

 

PILL n. 4 – 2018

25/05/2018

KEY WORDS: Banche, BCE, Tribunale UE, Direttiva 2013/36/UE

In data 24 aprile 2018, il Tribunale dell’Unione europea si è pronunciato sulle cause riunite da T-133 a T-136/16, che vedevano contrapposti quattro enti creditizi appartenenti al gruppo bancario francese Crédit agricole, e la Banca centrale europea.

Alla base della vicenda vi è il rifiuto da parte della BCE a consentire che i ruoli di “dirigente effettivo” e di presidente del consiglio di amministrazione venissero affidati dalle banche interessate in capo ad un medesimo soggetto. A fronte di tale decisione, le banche – dopo essersi rivolte senza successo alla Commissione amministrativa del riesame – avevano presentato ricorso davanti al Tribunale dell’Unione chiedendone l’annullamento. Con la sentenza in esame, il giudice ha rigettato la domanda, e confermato il provvedimento della BCE.

Nella vicenda, la BCE sosteneva  l’incompatibilità della funzione di governance spettante al presidente del consiglio di amministrazione con la nomina a “dirigente effettivo”, nozione, quest’ultima, che ricomprende i ruoli di amministratore delegato, membro del comitato esecutivo, nonché la figura del directeur général/direttore generale (sia esso membro o meno del Cda). Secondo la BCE – che sul punto richiamava il disposto dell’art. 88, par. 1, lett. e) della Direttiva 2013/36/UE – deve sussistere, in linea di principio, una separazione tra l’esercizio delle funzioni esecutive e di quelle non esecutive in seno all’organo di gestione di una banca.

Di contro, gli enti creditizi contestavano non tanto la situazione di incompatibilità invocata dalla Banca centrale, quanto l’errata interpretazione del significato di “dirigente effettivo” ai sensi della normativa francese ed europea, eccependo che detta nozione non avrebbe incluso membri della “dirigenza” aventi funzioni esecutive, e che, pertanto, il divieto di cui all’art. 88, par. 1, lett. e) non avrebbe dovuto trovare applicazione nel caso di specie.

Il Tribunale, come anticipato, ha rigettato la richiesta dei ricorrenti, confermando la nozione di “dirigente effettivo” fornita dalla BCE. Il Tribunale afferma che il legislatore europeo, con il disposto dell’art. 88, par. 1, lett. e), Direttiva 2013/36/UE, vuole garantire una supervisione efficace da parte dei membri non esecutivi dell’organo di gestione sui dirigenti aventi ruoli esecutivi negli enti creditizi. Per tale via, il giudice ribadisce il divieto di cumulo del ruolo di presidente dell’organo di gestione e di dirigente incaricato della direzione dell’attività della banca, onde scongiurare che le funzioni di vigilanza del presidente possano essere venire inficiate dal doppio ruolo assunto all’interno nella  gestione dell’ente (salvo il solo caso in cui vi sia un’espressa autorizzazione rilasciata dalle autorità competenti).

La decisione, inoltre, mette in luce un ulteriore profilo, estremamente interessante: la BCE, nel momento in cui invoca la corretta interpretazione del Code monétaire et financier, per la prima volta nel corso del suo operato applica non soltanto il diritto UE, ma anche il diritto di uno Stato membro di recepimento della disciplina europea. Quanto osservato rappresenta una novità impossibile da ignorare.

Anno 6° / 2018 –  Newsletter 6/2018

4 aprile 2018

PRIMO PIANO:

  • GAZZETTA UFFICIALE EU: pubblicato il Regolamento delegato (UE) 2018/480 della Commissione in tema di ELTIF.
  • ESMA: pubblicato il divieto di commercializzare opzioni binarie e limitazioni per la commercializzazione di CFD nei confronti del pubblico retail. 
  • COMITATO DI BASILEA: indetta la consultazione per modificare i requisiti patrimoniali minimi per il rischio di mercato delle banche.
  • Prossimi convegni a cui parteciperanno come relatori i professionisti di AC Group: “FINTECH – Rivoluzione digitale e tecnologica nel settore finanziario” (12 aprile 2018, Centro Congressi Palazzo delle Stelline, Milano); “Governance e controllo dei prodotti bancari e finanziari al dettaglio” (17 aprile 2018, Hotel Hilton, Milano).

1. LEGISLAZIONE EUROPEA

1.1. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Regolamento delegato (UE) 2018/480 della Commissione in tema di norme tecniche di regolamentazione per i fondi di investimento europei a lungo termine (ELTIF)

2. LEGISLAZIONE NAZIONALE

2.1. GOVERNO – Esame preliminare delle norme di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016

3. ORIENTAMENTI, LINEE GUIDA E Q&A

3.1. EBA – Report sul quadro normativo in materia di attenuazione del rischio di credito (credit risk mitigation – CRM)

3.2. ESMA – Aggiornate le Q&A sulla tutela degli investitori

3.3. BCE – Guide BCE sull’autorizzazione all’attività bancaria di banche ed enti creditizi fintech

3.4. ESMA – Aggiornate le Q&A sul Regolamento MAR

3.5. ESMA – Aggiornate le Q&A sulla CSDR

3.6. ESMA – Divieto di commercializzazione delle opzioni binarie e limitazioni per i CFD per gli investitori retail

3.7 ESMA – Aggiornate le Q&A sui commodity derivatives

3.8 ESMA – Nuove Linee Guida sull’attività di segnalazione degli internalizzatori di regolamento

3.9 IVASS – Lettera al mercato sulle modalità con le quali le imprese assicurative adempiono agli obblighi antiriciclaggio nel regime transitorio

3.10 IVASS – Lettera al mercato dedicata all’analisi sulle relazioni relative alla solvibilità e alla condizione finanziaria (SFCR)

4. CONSULTAZIONI

4.1. Comitato di Basilea – Consultazione in materia di modifiche ai requisiti patrimoniali minimi per il rischio di mercato

4.2. BCE – Consultazione sulla Guida sui modelli interni

5. PUBBLICAZIONI, CONVEGNI E NEWS DA AC GROUP

5.1. CONVEGNO – FINTECH Rivoluzione digitale e tecnologica nel settore finanziario

5.2. CONVEGNO – Governance e controllo dei prodotti bancari e finanziari al dettaglio

Anno 5° / 2018 –  Newsletter 5/2018

20 marzo 2018

PRIMO PIANO:

  • BANCA D’ITALIA: avviate le consultazioni sulle politiche e prassi di remunerazione e incentivazione di banche e gruppi bancari; sulle modifiche al procedimento sanzionatorio e sulle nuove disposizioni di vigilanza sugli investimenti in immobili.
  • BCE: pubblicato l’addendum alle Linee Guida BCE sulla gestione degli NPL.
  • CAPITAL MARKETS UNION: la Commissione Europea adotta misure di rafforzamento.
  • Prossimi convegni a cui parteciperanno come relatori i professionisti di AC Group:“Il nuovo governo societario e la gestione integrata dei rischi delle imprese di assicurazioni” (20 marzo 2018, Grand Hotel et de Milan, Milano); “FINTECH – Rivoluzione digitale e tecnologica nel settore finanziario” (12 aprile 2018, Centro Congressi Palazzo delle Stelline, Milano); “Governance e controllo dei prodotti bancari e finanziari al dettaglio” (17 aprile 2018, Hotel Hilton, Milano).

 

1. LEGISLAZIONE EUROPEA

1.1. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – ITS sulle comunicazioni in materia di requisito minimo di fondi propri e passività ammissibili

1.2. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Modiche alla disciplina BCE in materia di statistiche sulle disponibilità in titoli

1.3. COMMISSIONE EUROPEA – Presentato l’Action Plan per la Finanza sostenibile

1.4. COMMISSIONE EUROPEA – Presentato il FintTech Action Plan

1.5. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Nuovi RTS sulle metodologie per la valutazione della differenza di trattamento nell’ambito di una risoluzione

1.6. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Nuovi RTS sulla metodologia per valutare il valore delle attività e delle passività di enti o entità

1.7. COMMISSIONE EUROPEA – Adottate misure per rafforzare la Capital Markets Union

1.8. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Nuovi RTS sull’autenticazione dei clienti e sui requisiti per la comunicazione comune e sicura

1.9. BCE – Pubblicato l’addendum alle Linee Guida BCE sulla gestione degli NPL

1.10. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Confermata la proroga all’1 ottobre 2018 dei termini di applicazione dell’IDD

2. DECRETI, REGOLAMENTI E DISPOSIZIONI DI VIGILANZA

2.1. BANCA D’ITALIA – Indicazioni ad IP ed IMEL per il mantenimento dell’autorizzazione

2.2. BANCA D’ITALIA – Aggiornata la nota di chiarimenti sul sistema dei controlli interni ex Circolare 285

2.3. BANCA D’ITALIA – Aggiornata la nota di chiarimenti sul sistema dei controlli interni

2.4. CONSOB – Approvate le modifiche al Regolamento di Borsa Italiana

2.5. IVASS – Adesione alle Linee guida ANIA

3. ORIENTAMENTI, LINEE GUIDA E Q&A

3.1. UIF – Istruzioni per la compilazione del modulo di adesione S.A.R.A. e S.O.S.

3.2. ESMA – Aggiornate dall’ESMA le ITS validation rules

3.3. EIOPA – Raccomandazioni finali per la semplificazione del calcolo dei requisiti patrimoniali

3.4. EBA – Nuovo report sull’esercizio di controllo dei requisiti previsti dalla CRD IV-CRR e da Basilea III

3.5. CPMI/MARKETS COMMITTEE – Implicazioni dell’emissione da parte di banche centrali

3.6. ESAs – Report finale sull’impatto Big Data

4. CONSULTAZIONI

4.1. IVASS – Consultazione in materia di modifiche al Regolamento ISVAP sui bilanci IAS/IFRS

4.2. Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (CNDCEC) – Consultazione sulle norme di comportamento del collegio sindacale

4.3. IOSCO – Consultazione sulle raccomandazioni per fronteggiare la volatilità dei mercati finanziari

4.4. EBA – Consultazione sulle Linee guida in tema di gestione delle esposizioni deteriorate

4.5. BANCA D’ITALIA – Consultazione in materia di politiche e prassi di remunerazione e incentivazione di banche e gruppi bancari

4.6. BANCA D’ITALIA – Consultazione in materia sulle modifiche al procedimento sanzionatorio

4.7. BANCA D’ITALIA – Consultazione sulle nuove disposizioni di vigilanza sugli investimenti in immobili

5. PUBBLICAZIONI, CONVEGNI E NEWS DA AC GROUP

5.1. CONVEGNO – Il nuovo governo societario e la gestione integrata dei rischi delle imprese di assicurazioni (seconda edizione)

5.2. CONVEGNO – FINTECH Rivoluzione digitale e tecnologica nel settore finanziario

5.3. CONVEGNO – Governance e controllo dei prodotti bancari e finanziari al dettaglio

Anno 5° / 2018 –  Newsletter 4/2018

1° marzo 2018

PRIMO PIANO:

  • CONSOB: Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Regolamento Intermediari;
  • ELTIF: Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto di recepimento;
  • Seminario di studio AC GROUP: “Nuova normativa privacy: impatti organizzativi e procedurali per gli intermediari” (6 marzo 2018, Piazza Santa Maria delle Grazie 1, Milano);
  • Prossimi convegni a cui parteciperanno come relatori i professionisti di AC Group: “Bitcoin e Blockchain la nuova frontiera della finanza? Le forme di finanziamento/investimento 2.0” (7 marzo 2018, Sala AcomeA del Teatro Franco Parenti, Milano); “Exchanger” e “Valute virtuali”: la normativa Italiana in materia di antiriciclaggio (8 marzo 2018, Sede APSP, Roma); “Il nuovo governo societario e la gestione integrata dei rischi delle imprese di assicurazioni” (20 marzo 2018, Grand Hotel et de Milan, Milano).

 

1. LEGISLAZIONE EUROPEA

1.1. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – RTS sulle procedure e i formulari per lo scambio di informazioni e assistenza tra autorità competenti ai sensi del Regolamento MAR

1.2. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Rettifica al Regolamento sui requisiti organizzativi e le condizioni di esercizio dell’attività delle imprese di investimento

1.3. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Pubblicato il Regolamento BCE sugli obblighi di segnalazione statistica dei fondi pensione

2. LEGISLAZIONE NAZIONALE

2.1. GAZZETTA UFFICIALE – Pubblicato il nuovo Regolamento Intermediari della CONSOB

2.2. GAZZETTA UFFICIALE – Pubblicato il decreto di recepimento del Regolamento ELTIF

2.3. GOVERNO – Trasmesso alla Camera dei Deputati il testo dello schema di decreto di recepimento della Direttiva IDD

3. DECRETI, REGOLAMENTI E DISPOSIZIONI DI VIGILANZA

3.1. BANCA D’ITALIA-CONSOB – Integrazione al Protocollo d’intesa adottato ai sensi dell’art. 5 TUF

3.2. IVASS – Provvedimento concernente le modifiche ai regolamenti ISVAP in materia di gestioni separate

4. ORIENTAMENTI, LINEE GUIDA E Q&A

4.1. IVASS – Lettera al mercato sull’esito dell’indagine sulla gestione reclami dei broker

4.2. CONSOB – Q&A sugli aumenti di capitale fortemente diluitivi e sul modello di rolling

4.3. AGENZIA DELLE ENTRATE – Pubblicata Circolare in materia di PIR

5. CONSULTAZIONI

5.1. IOSCO – Consultazione sulle Linee guida sui conflitti di interesse e rischi correlati nel processo di aumento di capitale

6. PUBBLICAZIONI, CONVEGNI E NEWS DA AC GROUP

6.1. SEMINARIO DI STUDIO – Nuova normativa privacy: impatti organizzativi e procedurali per gli intermediari

6.2. CONVEGNO – “Bitcoin e Blockchain la nuova frontiera della finanza? Le forme di finanziamento/investimento 2.0”

6.3. SEMINARIO – “Exchanger” e “Valute virtuali”: la normativa Italiana in materia di antiriciclaggio

6.4. CONVEGNO – Il nuovo governo societario e la gestione integrata dei rischi delle imprese di assicurazioni (seconda edizione)

Anno 5° / 2018 –  Newsletter 3/2018

16 febbraio 2018

PRIMO PIANO:

  • AML: Comunicazione della Banca d’Italia in materia di obblighi antiriciclaggio per gli intermediari bancari e finanziari;
  • AML: Pubblicate dalla Banca d’Italia le Procedure in tema di individuazione e adeguata verifica rafforzata delle Persone Politicamente Esposte (PEPs);
  • CRIPTOVALUTE: Avvertimento ESAs sui rischi connessi all’acquisto; 
  • Prossimi convegni a cui parteciperanno come relatori i professionisti di AC Group: “L’evoluzione delle regole nei mercati delle monete virtuali” (22 febbraio 2018, Spazio Caroli, Milano).

1. LEGISLAZIONE EUROPEA

1.1. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Nuovi RTS sulla soglia di rilevanza delle obbligazioni creditizie in arretrato

1.2. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Nuovi RTS su formati standard, modelli e procedure per la trasmissione delle informazioni

1.3. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Modifiche agli IAS 28 e agli IFRS 1 e 12

1.4. GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA – Parere BCE sulle modifiche al quadro dell’Unione per i requisiti patrimoniali degli enti creditizi e delle imprese di investimento

2. LEGISLAZIONE NAZIONALE

2.1. GAZZETTA UFFICIALE – Modifiche della disciplina in materia di processo di controllo prudenziale e grandi esposizioni

3. DECRETI, REGOLAMENTI E DISPOSIZIONI DI VIGILANZA

3.1. BANCA D’ITALIA – Comunicazione in materia di obblighi antiriciclaggio per gli intermediari bancari e finanziari

3.2. BANCA D’ITALIA – Procedure in tema di individuazione e adeguata verifica rafforzata delle Persone Politicamente Esposte (PEPs)

4. ORIENTAMENTI, LINEE GUIDA E Q&A

4.1. EIOPA – Nuove Q&A su Solvency II

4.2. ESMA – Linee guida sul conflitto di interessi delle CCPs ai sensi del Regolamento EMIR

4.3. ESMA – Nuove Q&A sulla trasparenza in adeguamento al regime MiFID II/MiFIR

4.4. IVASS – Lettera al mercato sui tassi di riferimento da indicare nelle note informative dei contratti vita

4.5. EIOPA – Nuove Q&A su Solvency II

4.6. ESAs – Warning sui rischi collegati alle valute virtuali

5. CONSULTAZIONI

5.1. BANCA D’ITALIA – Avviate due consultazioni sui sistemi di pagamento

5.2. BANCA D’ITALIA – Consultazione sulle modifiche delle disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari

6. PUBBLICAZIONI, CONVEGNI E NEWS DA AC GROUP

6.1. CONVEGNO – L’evoluzione delle regole nei mercati delle monete virtuali

6.2. BLOCKCHAIN E CRYPTOCURRENCIES – AC Group collabora alla stesura della newsletter APSP