AC Group – Annunziata & Conso è lieta di invitarvi a nuova splendida iniziativa sponsorizzata da AC Firm in collaborazione con La Società del Quartetto di Vicenza e Borsa Italiana.  L’idea che sottende questa prima iniziativa è di coniugare il mondo della musica con quello dell’economia e della finanza: utilizzare, quindi, le sedi-simbolo dell’economia lombarda e milanese per trasformarle in luoghi musicali. Concerti brevi, concentrati nella pausa pranzo, aperti sia all’esterno, sia a coloro che in quella istituzione lavorano. Un’idea unica, resa possibile dalla sensibilità di Borsa e del Quartetto. Per maggiori informazioni info@quartettomilano.ithttps://lnkd.in/gWgFEZA 

La ricca varietà di forme e contenuti del patrimonio musicale, fiorita sul territorio nazionale italiano tra il XVI e il XVII secolo, ha offerto ispirazione e didattica agli interpreti di un’intera epoca, in ogni parte d’Europa.

Una culla di partiture e ritmiche antologiche da sempre additate per inesauribile fermento artistico e alto valore culturale in esse espressi.

A fronte di una tale ricchezza musicale e forte della passione dei suoi associati, AC Group – Annunziata & Conso si propone come promotore della Stagione Concertistica 2018 di A.M.A.MI., dedicata alla musica napoletana del periodo barocco, offrendo ai propri partner la possibilità di condividere questi momenti unici.

Un calendario di proposte musicali di elevata caratura che esprime la sua varietà nell’offerta di una serie di appuntamenti e che schiuderà il sipario con l’arrivo della primavera, celebrando il 21 marzo quale Giornata Europea della Musica Antica.

PRIMO CONCERTO. Giornata europea della musica antica (21 marzo 2018)
Museo della Scienza e della Tecnologia «Leonardo da Vinci» di Milano, sala del Cenacolo, ore 21.
Confitebor. Un concerto spirituale nella Lubecca del Seicento, a tre voci, con violini e basso continuo. (Musiche di Claudio Monteverdi, Nicolaus Bruhns, Dietrich Buxtehude, Johann Christian Schieferdecker, Giovanni Battista Bassani)
Collegium vocale et instrumentale «Nova Ars Cantandi»; direttore: Giovanni Acciai.
SECONDO CONCERTO (5 aprile 2018)
Museo della Scienza e della Tecnologia «Leonardo da Vinci» di Milano, sala del Cenacolo, ore 21.
Musica per clavicembalo a Napoli, fra Seicento e Settecento.
Enrico Baiano, clavicembalo.
TERZO CONCERTO (3 maggio 2018)
Museo della Scienza e della Tecnologia «Leonardo da Vinci» di Milano, sala del Cenacolo, ore 21.
Strumenti e voci nella Napoli del Settecento (Musiche di Georg Friedrich Händel, Alessandro Scarlatti, Carlo Besozzi, Antonio Stulichi).
Ensemble «Zefiro» (soprano, oboe, fagotto, cembalo); Alfredo Bernardini, direttore.
QUARTO CONCERTO (10 maggio 2018)
Museo della Scienza e della Tecnologia «Leonardo da Vinci» di Milano, sala del Cenacolo, ore 21.
Il mito di Partenope. Cantate a voce sola. Musiche di Alessandro Scarlatti, Francesco Mancini e altri.
Ensemble «Talenti Vulcanici» della Pietà de’ Turchini di Napoli (soprano, cembalo, violoncello, arciliuto, mandolino).
QUINTO CONCERTO (30 maggio 2018)
Museo della Scienza e della Tecnologia «Leonardo da Vinci» di Milano, sala del Cenacolo, ore 21.
Festa, catastrofe, devozione. Motetti di anonimi napoletani secenteschi.
Ensemble «Theatro dei cervelli»; direttore; Andrés Locatelli, direttore.
Per prenotazioni mettersi in contatto con la Gioventù Musicale d’Italia, tel. 02-89400840.

All’interno della storica cornice del Teatro La Scala di Milano, i grandi compositori dell’800 tornano a prender vita attraverso i loro scritti.

Una serie di iniziative straordinarie che si propongono di coinvolgere ed ammaliare il pubblico milanese facendo rivivere l’atmosfera del salotto culturale più vivo del Risorgimento lombardo: quello della Contessa Clara Maffei.

L’offerta – già in essere – è composta da una serie di incontri di letture di stretta attinenza musicale e teatrale, per conversare e trarre spunto di Arte, Letteratura e soprattutto Musica: un percorso di rivisitazione culturale che si snoda attraverso le sale del Museo, toccando temi e note pregne di contenuti dal comprovato valore epocale.

– 20 febbraio 2018, ore 18.00

Raffaele Mallace: da Bach a Debussy

– 21 marzo 2018, ore 18.00

Stefano Aresi: vita e arte di Luigi Marchesi, musico soprano (1754-1829)

– 10 aprile 2018, ore 18.00

Aldo Salvagno: vita e arte di Stefano Pavesi

– 8 maggio 2018, ore 18.00

Filippo Annunziata e Giorgio Colombo: Law and Opera

– 6 giugno 2018, ore 18.00

Vincenzo Bellini: edizione critica dei carteggi a cura di Graziella Seminara

 

Per prenotarsi si può telefonare allo 02 88792380 oppure scrivere una e-mail a: museoscala@fondazionelascala.it

L’ingresso è libero, su prenotazione, sino ad esaurimento dei posti.

Il prossimo 25 ottobre, dalle ore 18 alle ore 20, presso la Sala del Cenacolo del Museo della Scienza e della Tecnologia «Leonardo da Vinci» di Milano, verrà presentato il volume su Franchino Gaffurio (1451-1522), a cura di Davide Daolmi e con la partecipazione di Giuliana Albini, Davide Daolmi, Armando Torno.

 

Ingresso alla presentazione è libero, previa prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per prenotare si può telefonare allo 02.89.40.08.40

Il Museo teatrale alla Scala, dopo il successo dello scorso anno, ripropone il ciclo “Letture e note al museo”, una serie di presentazioni e letture di libri di argomento musicale e teatrale animate da attori, in alcune occasioni accompagnati dalla musica del pianoforte Steinway & Sons del 1883, appartenuto a Franz Liszt. A cura di Armando Torno.

Un’occasione di incontro e dialogo per gli appassionati di Arte, Letteratura e Musica.

Il 15 settembre 2017 alle ore 18 si terrà il primo incontro, con la presentazione del libro “Le Divine. Le primedonne della lirica dal barocco al XXI secolo” di Renato Tomasino, in occasione dell’allestimento dellamostra “Maria Callas in scena, gli anni alla Scala” (15 settembre 2017-31 gennaio 2018).

Per prenotarsi si può telefonare allo 02 88792380 oppure scrivere una e-mail a: museoscala@fondazionelascala.it

L’ingresso è libero, su prenotazione, sino ad esaurimento dei posti.

Nel salotto del Teatro alla Scala si incontrano i grandi compositori e i loro scritti.
Il Museo Teatrale alla Scala ha già da anni intrapreso una serie di iniziative straordinarie, oltre l’orario di chiusura, con la finalità di coinvolgere il pubblico milanese e far rivivere l’atmosfera del salotto più culturale dell’Ottocento italiano: quello della Contessa Clara Maffei.
Oltre alle tradizionali visite guidate con concerto finale, si arricchisce l’offerta dando vita a una serie di incontri gratuiti di letture di libri di stretta attinenza musicale e teatrale, per conversare di Arte, Letteratura e soprattutto Musica, attraverso le sale del Museo.

Parole in nota compie 10 anni questa primavera 2017 e ci regala nella prestigiosa sede di Piazza Scala un significativo cambiamento: la musica suonata dal vivo da un solista selezionato dal Quartetto tra quelli più interessanti delle giovani e giovanissime generazioni. Gli ospiti, protagonisti della cultura, scrittori e intellettuali, si confronteranno con la ricca collezione d’arte moderna e contemporanea delle Gallerie d’Italia, associando alcuni brani musicali a un’opera a loro scelta.